Parmigiana di melanzane

Ingredienti per 4-6 persone: 3 melanzane, 3-4 uova, 200 g. di farina 00, 2 mozzarelle, 200 g. di prosciutto cotto, 1,5 lt. di passata di pomodoro, poca cipolla, 2 foglie di basilico, olio EVO, parmigiano grattugiato, sale, olio di semi di girasole per friggere.

Parmigiana

Questo procedimento Ŕ un po' lunghetto ma, credetemi, ne vale la pena e, comunque, per venirvi incontro, ve lo spiego passo passo. Per fare la parmigiana si devono prima friggere le melanzane e questa operazione si pu˛ fare tranquillamente il giorno prima. Lavare le melanzane e tagliarle a rondelle spesse circa 8 mm., metterle in un colapasta e salare a strati.

melanzane


Dopo 10 minuti pressarle leggermente per far scolare l'acqua in eccesso. In una padella mettere a scaldare l'olio di semi. Nel frattempo, in una ciotola sbattere leggermente le uova con un po' di sale e in un piatto versare la farina. Prendere una alla volta le fette di melanzana e passarle prima nella farina, poi nell'uovo e quindi immergerle nell'olio e friggerle rigirandole fino a doratura. Metterle a riposare su carta assorbente.

melanzane fritte

Preparare il sugo di pomodoro: soffriggere la cipolla con due cucchiai di olio, versare la passata, salare e far cuocere 15 minuti. Se necessario aggiungere un po' d'acqua perchŔ il sugo non deve venire molto denso. A fine cottura aggiungere due foglie di basilico.

...il giorno dopo...

Tagliare la mozzarella a cubettini e tritare grossolanamente il prosciutto. In una teglia versare 2 mestoli di sugo e dirporre uno stato di melanzane. Adagiare sopra un po' di mozzarella e di prosciutto, spolverizzare di parmigiano e con un cucchiaio versare un po' di sugo qua e lÓ (senza esagerare: non si deve coprire tutto). Coprire di melanzane e fare un altro strato come descitto. Concludere con le melanzane. Spargere sullo strato finale un po' di sugo in pi¨ e abbondante parmigiano. Infornare a 180░ in forno ventilato fino al formarsi della crosta. Prima di servire lasciare intiepidire per consentire al liquido di rapprendersi e di riassorbirsi.

parmigiana

Condividi

invia un commento



Nome
E-mail *

Inserisci qui
il tuo commento

 

* campo obbligatorio (non sarÓ pubblicato)


Stampa questa pagina Stampa questa pagina      Top   Home